Sotto lo stesso cielo: storie di donne, uomini, stelle, pianeti e lune

sotto lo stesso cielo

 

Sotto lo steso cielo
Storie di donne, uomini, stelle, pianeti e lune
Roberto Piumini e Stefano Sandrelli
Illustrazioni di Marianna Fulvi
Cathusia Edizioni, 2009.

Bambini, donne e uomini raccolti su una spiaggia mentre il sole sta per tramontare. Hanno negli occhi e nel cuore la speranza di un paese migliore. Sono muti in attesa che qualcosa di meglio accada nella loro vita. Si affidano ad una barca che li porterà in mare aperto, in mezzo al pericolo, fino a rischiare la loro vita.

Tra mare e cielo questo racconto prende vita. E mentre la barca va, spuntano le stelle e la Luna in cielo sembra un compagno fedele. Seguire la Luna è un errore, bisogna andare a nord. Seguire la stella polare…

“E’ una storia di durezza nella sua sostanza, ma di leggerezza nei suoi rapporti” racconta Roberto Piumini nell’intervista rilasciata a Media INAF. “C’è molta sofferenza ma molto decoro, molta dignità e c’è una soluzione finale di tipo fiabesco: c’è un salvatore, c’è un qualcosa di magico che salva. Non voleva essere una storia tragica, una storia di disperazione, di morte, di cattiveria umana. La cattiveria umana c’è sullo sfondo ma qui prevalgono la tenerezza della madre per i bambini, la tenerezza delle storie e la vera magia di quando le stelle diventano vere”.

“Dall’astronomia oggi arrivano tanti segnali che ci fanno capire di essere meno importanti, meno centrali nella struttura o impalcatura del cosmo” racconta, nell’intervista lasciata a Moebius, Stefano Sandrelli dell’INAF-Osservatorio di Brera, Milano, e Presidente delle Olimpiadi di Astronomia, oltre che collaboratore dell’Agenzia Spaziale Europea come giornalista scientifico. “Da molto tempo sappiamo che Terra non è al centro dell’Universo ma oggi, al contrario, sappiamo che tutti i punti dell’universo tecnicamente possono essere considerati il centro dell’Universo. Il Sole attorno a cui noi ruotiamo è una stella comunissima, intorno ad altre stelle esistono altri pianeti; la Galassia in cui ci troviamo, la Via Lattea, è identica a tante altre galassie dell’Universo. In definitiva, la vita come la conosciamo sul nostro pianeta, può essere teoricamente possibile in un sacco di altri luoghi dell’Universo che ancora non conosciamo e che forse non conosceremo mai.

Allora, posti di fronte a questi risultati, siamo di fronte ad un bivio: o decidiamo di deprimerci in un modo tremendo oppure iniziamo a guardare oltre noi stessi e consideriamo che la diversità anche nell’Universo è una ricchezza.

Questo è un messaggio sociale forte. All’Osservatorio di Brera tempo fa, commentando l’ennesimo sbarco di immigranti sulle coste italiane l’associazione è scattata immediatamente. tante persone diverse, un’unica razza, quella umana, ma popolazioni che hanno certamente tradizioni, pensieri, culture diverse, che si ritrovano sopra una navicella spaziale, in particolare il nostro pianeta, che di fatto è alla deriva nell’Universo”.

E’ un libro indicato per i lettori dai sei ai dieci anni, ma in realtà si tratta di una ballata che coinvolge tutti e che può essere letta insieme ricreando quella comunione che va definendosi nello stesso barcone.

Personalmente, spero che questo libro possa lasciare il desiderio di guardare a quello che consideriamo “diverso” in modo nuovo, sotto una nuova prospettiva. La nostra Terra è una grande navicella dove tutti siamo alla deriva nell’Universo. Non possiamo lasciarci influenzare dalla cattiveria e dall’egoismo. Non ci sono differenze di razza e di cultura se osserviamo il nostro pianeta da molto lontano. Basta solo cominciare.

Video realizzato da Media INAF (interviste di Marco Malaspina) durante la Fiera del Libro per ragazzi di Bologna, 2010. Crediti Media INAF.

Per Emergency: coordinamento del progetto: Gianfranco Marino.
Per INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica: Ideazione e testi scientifici: Stefano Sandrelli; ideazione e ricerca iconografica: Ilaria Arosio.
Progetto Editoriale: Carthusia Edizioni.
2009, www.carthusiaedizioni.it .

Pubblicato con il contributo di Emergency, dell’l’INAF e della Fondazione Cariplo.

Informazioni generali su:

Roberto Piumini: http://www.robertopiumini.it/ e

Stefano Sandrelli http://www.brera.inaf.it/utenti/stefano/

Altri link generali:

Sotto lo stesso cielo – 11 novembre 2011: http://avventuredicarta.wordpress.com/tag/roberto-piumini/

Intervista a Stefano Sandrelli su Moebius- Sotto lo stesso cielo: http://www.moebiusonline.eu/fuorionda/Sotto_stesso_cielo.shtml

Per scaricare il file in formato mp3: http://www.moebiusonline.eu/fuorionda/audio/sotto_stesso_cielo.mp3 da cui è stata tratta l’intervista in questo post.

Media INAF: Un libro finalista al Premio Andersen: http://www.media.inaf.it/2010/03/27/sotto-stesso-cielo/

La Feltrinelli: http://www.lafeltrinelli.it/products/9788895443201/Sotto_lo_stesso_cielo/Stefano_Sandrelli.html?aut=156933&cat1=1 e Shop Emergency: http://shop.emergency.it/customer/product.php?productid=53&cat=4

Sabrina

~ di Sabrina su 24 gennaio 2014.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: