I batteri patogeni della salmonella sono più virulenti nello spazio

Salmonella_ISS

Un esempio di salmonella che sta per invadere le cellule umane coltivate. Crediti Rocky Mountain Laboratories, NIAID, NIH.

Nel Blog della NASA, A Lab Aloft (International Space Station Research), vengono presentati i risultati delle ricerche compiute a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) dove al momento vi è ancora ospite  il nostro astronauta Luca Parmitano dell’Agenzia Spaziale Europea.

Al quinto posto nella classifica tra le ricerche di punta svolte a bordo della ISS figura quella che analizza il modo in cui i batteri da patogeni diventano virulenti. Questa ricerca è stata recentemente presentata anche all’International Astronautical Conference di Pechino, Cina.

Vi era già indicazione, da studi precedenti compiuti a terra, che alcuni batteri potessero diventare patogeni (e anche in grado di causare malattie) una volta portati nello spazio, in particolare il batterio della salmonella. Infezioni da salmonella provocano 15000 ricoveri in ospedale e 400 morti ogni anno negli soli Stati Uniti. Cheryl Nikerson, PhD, dell’Arizona State University ha proposto alla NASA di studiare questo batterio per capire se vi fosse un aumento del rischio di malattie di origine alimentare negli astronauti. Il programma di ricerca umana ha finanziato il primo studio per portare in orbita questo tipo di batteri.

Quello che i ricercatori hanno trovato è che i batteri sono diventati ancor più forti nel causare la malattia. E, ancor più importante, è il fatto che hanno identificato il percorso genetico che si stava trasformando all’interno dei batteri, consentendo loro la maggior virulenza in condizioni di microgravità.

Questo percorso ha a che fare con il modo in cui gli ioni passano attraverso i mezzi di coltura. In uno studio successivo finanziato dal Space Life and Physical Science Project della NASA, Nickerson è stato in grado di studiare questo tipo di batteri e controllare se diventassero o meno più virulenti.

Questo è una grande ricerca scientifica che dimostra l’importanza nel compiere esperimenti di biologia nello spazio considerato un ambiente unico. Lo sviluppo di nuove cure mediche può richiedere anni, con momenti altalenanti. Ora sembra che vi sia uno sviluppo più rapido di quanto si era immaginato in questo ambito della ricerca.

Gli scienziati stanno lavorando con altre specie di batteri al momento, cercando di capire se si tratta di un percorso comune tra i differenti tipi di batteri. Se fosse così, come possiamo usarlo per aumentare i benefici a coloro che ne hanno bisogno? Ci si augura di poteri essere in grado di usare questa nuova conoscenza per combattere sempre di più le malattie.

Nickerson e i suoi colleghi continuano a lavorare su queste domande, utilizzando l’importante scoperta di questo nuovo percorso trovato nello spazio, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Fonte — Blogs.nasa.gov – A Lab Aloft (International Space Station Researh) – Top Space Station Research Results Countdown: Five, Pathway for Bacterial Pathogens to Become Virulent – http://blogs.nasa.gov/ISS_Science_Blog/2013/10/28/top-space-station-research-results-countdown-five-pathway-for-bacterial-pathogens-to-become-virulent/

Sabrina

~ di Sabrina su 6 novembre 2013.

Una Risposta to “I batteri patogeni della salmonella sono più virulenti nello spazio”

  1. […] I batteri della salmonella sono più virulenti nello spazio – https://tuttidentro.wordpress.com/2013/11/06/i-batteri-patogeni-della-salmonella-sono-piu-virulenti-n… […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: