Il gioiello del Sistema Solare

Saturno_Cassini_Ottobre 2013

Image credit: NASA/JPL-Caltech/SSI/Cornell. 

E’ una foto che arriva dalla sonda Cassini della NASA e che mostra il pianeta Saturno nella sua maestosa bellezza, dai colori dorati coi suoi anelli.

L’osservazione e l’immagine-mosaico finale sono stati pianificati all’interno del concorso Cassini’s 2013 Scientist for a Day, scienziato per un giorno, dove erano stati invitati gli studenti a studiare tre possibili obiettivi e a scrivere quello su cui vi era possibilità di fare scienza. Il 25 ottobre è stato l’ultimo giorno di concorso per la sottomissione delle proposte e la missione Cassini aveva già iniziato a lavorare sulla raccolta dei migliori lavori.

Il punto di vista naturale di Saturno, visto come l’occhio umano potrebbe coglierlo dallo spazio, è stato ottenuto il 10 ottobre scorso, dove vengono evidenziate le bande di colore differente legato al tempo atmosferico. Un flusso luminoso e ondulato di nuvole intorno alla latitudine 42° nord sembra indicare alcune delle turbolenze di una tempesta gigante che ha raggiunto il suo picco violento nei primi mesi del 2011.

nasa-cassini-saturn-storm

L’enorme temporale nell’emisfero nord di Saturno che sta avvolgendo tutto il pianeta. Si osserva il sottile anello (qui in azzurro) e la proiezione dell’ombra degli anelli sulla superficie. Image credit: NASA/JPL-Caltech/SSI.

Sulla Terra gli uragani terrestri assorbono l’energia da aria calda molto umida che si trova solo sopra gli Oceani Tropicali. Il forte riscaldamento degli strati inferiori dell’atmosfera tende a renderli instabili e quindi a favorire la convezione, ossia il movimento verticale verso l’alto dell’aria caldo-umida sovrastante la superficie del mare; il raffreddamento di tali masse d’aria produce la condensazione e quindi la liberazione di grandi quantità di calore latente. La tempesta nell’emisfero nord di Saturno fu in grado di portare l’aria calda nell’alta atmosfera del pianeta. La tempesta, per la prima volta osservata il 5 dicembre 2010, e monitorata da Cassini tramite particolari camere, si sviluppò a circa 33 gradi di latitudine nord. Poco dopo emerse la luminosa e turbolenta testa della tempesta e iniziò a spostarsi verso ovest, generando un vortice che si muoveva in senso orario. In pochi mesi la tempesta avvolse l’intero pianeta allungandosi per ben 300 000 chilometri di circonferenza, formando lampi e tuoni lungo tutto il percorso.

Cassini al momento si trova lungo un’orbita piuttosto inclinata e ne compirà un certo numero permettendogli di oscillare sopra il polo nord e sotto il polo sud del pianeta. Gran parte del tempo Cassini lo trascorre in prossimità del piano equatoriale, dove si trovano la maggior parte degli anelli e delle lune del pianeta.

La missione Cassini-Huygens è un progetto di cooperazione della NASA, dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). Il Jet Propulsion Laboratory della NASA; una Divisione del California Institute of Technology di Pasadena, gestisce la misisone Cassini-Huygens per il Science Mission Directorate della NASA, a Washington. L’orbiter Cassini e le due camere a bordo sono state progettate, sviluppate e assemblate al JPL. Il team dell’imaging è formato da scienziati provenienti da Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Germania. Il centro operativo di imaging ha sede allo Space Science Institute a Boulder, Colorarado.

Fonte NASA/JPL – Cassini Swings Above Saturn to Compose a Portrait – http://www.jpl.nasa.gov/news/news.php?release=2013-311

Jewel of the Solar System: http://www.jpl.nasa.gov/spaceimages/details.php?id=PIA17474

Altre informazioni:
La grande tempesta su Saturno – https://tuttidentro.wordpress.com/2011/12/27/la-grande-tempesta-su-saturno/
La tempesta su Saturno: altri dettagli – https://tuttidentro.wordpress.com/2012/01/12/la-tempesta-su-saturno-altri-dettagli/
Nuovi dettagli sulla tempesta osservata su Saturno – https://tuttidentro.wordpress.com/2013/02/12/nuovi-dettagli-sulla-tempesta-osservata-su-saturno/

Sabrina

~ di Sabrina su 28 ottobre 2013.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: