Una grande tempesta di neve in arrivo in America

pianeta_terra
Milioni di persone nel nord est americano sono stati evacuati per quella che potrebbe essere considerata la più grande bufera di neve del secolo. La gente si è precipitata nei negozi per rifornimenti alimentari; gli automobilisti si sono trovati in coda nelle stazioni di servizio per riempire le loro automobli e le autorità locali da New York City al Maine hanno attuato i loro piani per far fronte a questa ondata di neve nel momento in cui ha iniziato a cadere nel paese con grandi quantità di sale e di sabbia da spargere sulle sabbie, oltre che con i mezzi spalaneve.

Mentre il peggio della tempesta non è atteso prima di sera (ora americana), il Governatore Deval Patrick del Massachusetts ha preso l’insolita iniziativa di vietare il transito a tutte le auto dalle ore 16. Inoltre, anche gli vicini stati Rode Island e Connecticut si sono uniti a quello del Massachusetts per dichiarare lo stato di emergenza.

Migliaia di voli da New York e da Boston sono stati cancellati e le autorità si aspettano che vi sia un tale arresto soprattutto verso la serata.  La popolazione viene sollecitata di lasicare il lavoro e a gettarsi in strada per far rientro a casa. Secondo i meteorologi a Boston si prevedono oltre 60 centimetri di neve e New York tra i 25 e i 35 centimetri. Le raffiche di neve potrebbero arrivare ad una velocità di 104 chilometri all’ora, con problemi legati alla corrente elettrica e allagamenti nelle aree colpite nell’autunno scorso dall’uragano Sandy.

Le scuole dello stato di New York, New Jersey, Connecticut, Massachusetts e Rhode Island hanno annunciato che rimarranno chiuse e che avrebbero mandato a casa gli studenti un po’ prima nella giornata di oggi.

Il Sindaco di New York, Michael R. Bloomberg ha affermato che la tempesta era “piuttosto imprevedibile” ma ha avvertito che la maggior quantità di neve avrebbe dovuto scendere nella tarda serata di venerdì.”State lontani dalle strade, state lontani dalle vostre auto e rimanete in casa” questo il messaggio del Sindaco. A causa delle lunghe code alle stazioni di servizio e del fatto che già alcune stazioni erano già a corto di carburante, il Sindaco ha suggerito di evitare il panico nei rifornimenti dato che ci si aspetta un’interruzione nei rifornimenti.

Mentre la gente si precipitava nei negozi svuotando gli scafali di cibo di vario genere, il ricordo dell’uragano Sandy sembrava riapparire nella mente di molto persone.
Nonostante gli appelli da parte dei funzionari pubblici alla gente di stare a casa dal lavoro se possibile nella giornata di venerdì, molti hanno passato il loro mattino a lavorare, eventualmente anticipando il rientro a casa in serata, prima che la tempesta colpisca.

Fonte New York Times – Big Storm and Its Disruptions Descend on the Northeast- http://www.nytimes.com/2013/02/09/nyregion/major-snowstorm-arriving-in-northeast.html?hp&_r=0

Sabrina

~ di Sabrina su 9 febbraio 2013.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: