Sguardo all’insu’ per lo sciame delle Perseidi

Mappa del cielo che mostra indicativamente il punto da cui sembrano provenire le stelle cadenti, le Perseidi visibili in queste notti.

L’International Meteor Organization (IMO) venne fondata nel 1988. Oggi conta più di 250 membri. Nato in risposta al bisogno crescente per la cooperazione internazionale del lavoro amatoriale nella ricerca delle meteore, la raccolta delle osservazioni delle meteore segue vari metodi che provengono da tutto il mondo e assicura lo studio completo degli sciami meteoritici e la loro relazione con le comete e la polvere interplanetaria.

Il massimo tipico dello sciame delle Perseidi cada tra il 14 e il 14 agosto. Sebbene la Luna sia nella sua fase crescente, tre giorni dopo l’ultimo quarto del 12 agosto, sorgerà per le località dell’emisfero nord intorno alla mezzanotte locale, La sua luminosità e la sua vicinanza rispetto al radiante delle Perseidi, punto in cui appare provenire lo sciame delle meteore, potrebbe risultare fastidio per l’osservazione. Le località che si trovano a metà nell’emisfero nord, quindi anche l’Italia, sembrano però favorite per l’osservazione delle Perseidi, dato che il radiante inizia ad essere visibili intorno alle 22 o alle 23 locali, prima del sorgere della Luna. Sfortunatamente, non è possibile osservare le Lacrime di San Lorenzo dalle latitudini dell’emisfero sud.

 

Pioggia di stelle cadenti. Periodo luglio agosto 2011. Credit: IMO.

Riportiamo i dati ricavati sul sito dell’International Meteor Organization (IMO, sito web: http://www.imo.net/news/info) che mostra l’andamento nel tempo della pioggia di meteore chiamate Perseidi nel periodo luglio-agosto 2011 e in particolare tra l’11 e il 13 agosto 2011.

I grafici sono stati ricavati dai dati ottenuti da osservatori, tutti appassionati di astronomia, che hanno meticolosamente osservato il cielo in questo periodo e contato il numero di meteore osservate. Si osserva, che il numero maggiore di stelle cadenti si è verificato nella notte del 13 agosto (primo diagramma qui sopra, cliccare per ingrandire) e che il numero ha toccato quasi le 120 meteore per ora (secondo diagramma qui sopra, cliccare per ingrandire).

Diagramma del numero di meteore misurate da IMO nei primi giorni dell’agosto 2012, disponibile su: http://www.imo.net/live/perseids2012/

Qui sotto, la tabella del numero di perseidi riportate nel diagramma (sopra). Crediti IMO.

Fonte IMO: http://www.imo.net/

Le immagini delle meteore sono raccolte da SpaceWeather.com: http://spaceweather.com/gallery/index.php?title=meteor

Una perseide fotografata da Jesper Grønne l’11 agosto 2011 a Silkeborg, Danimarca. Crediti: SpaceWeather.com. Scaricabile su: http://www.spaceweather.com/submissions/large_image_popup.php?image_name=Jesper-GrAcnne-Perseid-2011_1313157446.jpg

Principali sciami meteorici: http://www.astroala.it/didattica/sciami_meteorici.htm
Sezione Meteore dell’Unione Astrofili Italiani: http://meteore.uai.it/

Altre informazioni sulle meteore del 2011- Science@NASA: http://science.nasa.gov/science-news/science-at-nasa/2011/09aug_perseids2011/

IMO – Informazioni sulle meteore del 2011: http://www.imo.net/live/perseids2011/

Sabrina

Sabrina

~ di Sabrina su 10 agosto 2012.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: