Fare un tour sulla Luna

Crediti: NASA-Goddard Space Flight Center.

Per onorare il lavoro di raccolta compiuto dal Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO) in oltre mille giorni di lavoro, il team di LRO del Goddard Space Flight Center a Greenbelt, Md., ha creato due video emozionanti della superficie lunare mai osservata prima.

Il primo video, “Evoluzione della Luna”, porta gli spettatori attraverso la storia evolutiva della Luna e rivela come possa essere arrivata ad assumere le caratteristiche attuali.

La Luna probabilmente all’inizio fu una sfera di magma formata dai resti di una collisione tra un oggetto di dimensioni di Marte con la Terra avvenuto circa 4,6 miliardi di anni fa. Dopodiché il magma si raffreddò e la crosta lunare iniziò a formarsi. Tra i 4,5 e 4,3 miliardi di anni fa un gigantesco oggetto ebbe una collisione con il nostro satellite vicino al suo Polo Sud, formando il Bacino Aitken, uno dei due più grandi bacini, testimonianza di un impatto importante all’interno del Sistema Solare.

Dato che la Luna non si era ancora completamente raffreddata al suo interno, il magma iniziò a filtrare attraverso le fessure causate dagli urti. Si ipotizza che all’incirca un milardo di anni fa l’attività vulcanica si concluse sul lato visibile della Luna poichè l’ultimo dei più grandi impatti lasciò la sua traccia sulla superficie. La Luna continuò ad essere bombardata da piccoli urti. Alcuni dei più noti impatti di questo periodo sono i crateri Tycho, Copernico e Aristarco. Così, mentre la Luna di oggi sembra essere un mondo immutabile, il suo aspetto è il risultato di miliardi di anni di attività violenta.

Il Bacino Orientale sulla Luna. Crediti: LRO/Goddard Space Flight Center.

Il video di due minuti e mezzo è disponibile per la visualizzazione e il download all’indirizzo: http://svs.gsfc.nasa.gov/goto?10930 .

Un secondo video, intitolato “Il tour della Luna” porta gli spettatori in varie località lunari mozzafiato, tra i quali il Bacino Orientale, il cratere Shackleton, il cratere Tycho, il cratere Aristocarco, il Mare Serenitatis, il vulcano Compton-Belkovich, il cratere Tsiolkovsky.

Il video completo ha una voce narrante (e completamente in inglese) che viene a spiegare tutti i dettagli osservati sulla Luna da LRO.

Per visualizzare l’intero tour, andate sul sito della NASA: http://svs.gsfc.nasa.gov/goto?10929 .

Coloro che hanno iPad hanno la possibilità di scaricare il NASA Viz Application per visualizzare questo e altre storie della NASA che vengono aggiornate due volte alla settimana. Per scaricare l’applicazione: http://svs.gsfc.nasa.gov/nasaviz/index.html~~V .

LRO è stato lanciato a bordo di un razzo Atlas V da Cape Canaveral, Florida il 18 giugno 2009. LRO viene gestito dal Goddard della NASA per il Science Mission Directorate presso il Quartier Generale della NASA a Washington.

Fonte: NASA-Goddard Space Flight Center: http://www.nasa.gov/mission_pages/LRO/news/vid-tour.html .

Sabrina

~ di Sabrina su 15 aprile 2012.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: