L’Italia dallo spazio vista dalla ISS

Il familiare stivale dell’Italia è illuminato in un sbalorditivo panorama notturno europeo, catturato da un astronauta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Uno dei sei membri della Spedizione 30 ha scattato questa foto il 25 gennaio 2012 durante una volo orbitale a 386 chilometri di altezza, sopra il Mar Tirreno. La maggior parte del continente europeo può essere visto nella ripresa notturna, ma i bordi della penisola italiana sono particolarmente ben definiti.

Fiancheggiato dal Mar Tirreno sulla sinistra e dal Mar Mediterraneo sulla destra, le luci scintillanti dell’Italia attraversano orizzontalmente la struttura dell’immagine. Ben visibili le luci di Roma e Napoli.

Le isole di Sardegna e della Corsica sono visibili nella parte inferiore a sinistra della foto. Oltre all’Italia, a nord e a est sono visibili altre nazioni europee.

Attualmente, a bordo della ISS vivono e lavorano sei persone: gli americani Dan Burbank e Don Petit, l’astronauta olandese Andre Kuipers, e i cosmonauti russi Anton Shkaplerov,  Anatoly Ivanishin e Oleg Kononenko.

Dal loro punto di vista orbitale, spesso conducono le osservazioni per la comunicazione e la diffusione della scienza. Attraverso i canali ufficiali della NASA o di altre piattaformi mediali, come Twitter, gli astronauti a bordo della ISS sono anche abituati, più recentemente, a condividere video e foto meravigliose della Terra. Questa è una di queste.

Si visiti il sito di Amazingplanet.com: http://www.ouramazingplanet.com/1850-earth-lights-up-at-night.html
Space.com: http://www.space.com/14744-italy-night-lights-photo-space.html

I really thank my Friend Roger Weiss (NASA) for the sharing of this picture.

Sabrina

~ di Sabrina su 25 marzo 2012.

Una Risposta to “L’Italia dallo spazio vista dalla ISS”

  1. Che l’Italia sia un fantastico paese lo sapevo già, peccato però che troppa luce interferisca con la bellezza del panorama visto dallo spazio. Già tempo fa si era parlato di inquinamento luminoso che faceva si che non si potesse guardare le stelle e per farlo bisognava spostarsi in aperta campagna; immagino dia fastidio anche agli astronauti pur se queste luci deelinino il contorno del Belpaese. A mio avviso anche con meno luci accese le strade sarebbero praticabili lo stesso,in più si risparmierebbe sui costi per l’energia che viene richiesta in maniera esponenziale. speriamo che gli astronauti non siano infastiditi dalle luci e riescano a fare il loro lavoro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: