Un pennacchio verso il cielo

In collaboration with Roger Weiss, SAIC/NASA

While the International Space Station’s (ISS) very first three crewmembers from Expedition One–Commander William M. (Bill) Shepherd (USA), and Flight Engineers Sergei K. Krikalev (Russia) and Yuri Pavlovich Gidzenko (Russia)–were living aboard ISS, the Space Shuttle Atlantis blasted off with its crew–Commander Kenneth Cockrell, Pilot Mark Polansky, Mission Specialists Robert Curbeam, Thomas Jones and Marsha Ivins–from NASA/Kennedy Space Center on February 7, 2001, at sunset to deliver the U.S. Laboratory Destiny to the Station.

Destiny was to become the cornerstone of scientific and technological research on the orbiting complex and the new command and control center for Station operations. An interesting note that at the time of this beautiful launch of the 102nd Space Shuttle mission, the Expedition One crew aboard ISS were passing over the north Atlantic due east of St. John’s, Newfoundland, about 1500 statute miles ahead of Atlantis. They were informed of the launch just minutes after Atlantis reached orbit by then Spacecraft Communicator (CapCom) Dan Burbank in Mission Control, and a video of the launch was transmitted to the crew.

Burbank is now the commander of Expedition 30 aboard the Station today. With the Station now fully assembled, research is conducted upon the U.S. Laboratory Module Destiny, the European Space Agency’s Columbus Research Module, and the Japan Aerospace Exploration Agency’s Japanese Experiment Module (Kibo).

Learn more here: http://www.nasa.gov/mission_pages/station/main/index.html

In Italiano

Mentre il Comandante americano William M. (Bill) Shepherd e dagli ingegneri di volo russi Sergei K, Krikalev e Yuri Pavlovich Gidzenko, formavano l’equipaggio della Spedizione Uno, prima spedizione a vivere a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS),  lo Space Shuttle Atlantis decollava al tramontare del sole il 7 febbraio 2001 con il suo equipaggio formato dal Comandante Kenneth Cockrell, dal pilota Mark Polansky e dagli Specialisti di Missione Robert Curbeam, Thomas Jones e Marsha Ivins dalla Base del Kennedy Space Center della NASA per consegnare il Laboratorio americano Destiny alla ISS.

Destiny stava per diventare la pietra miliare della ricerca scientifica e tecnologica nel complesso orbitante e nuovo centro di comando e di controllo per le operazione sulla ISS. Una nota interessante all’epoca di questo lancio spettacolare della 102 esima missione dello Space Shuttle, è che l’equipaggo della Spedizione One a bordo della ISS stava s0rvolando sopra l’Oceano Atlantico a nord est di St. John, Newfoundland, a circa 1500 miglia terrestri sopra l’Atlantis quando venne informato del lancio dell’Atlantis qualche minuto dopo che la navicella raggiungesse l’orbita da l’allora Comunicatore della navetta spaziale (CapCom) Dan Burbank al Controllo Missione. Un video del lancio venne trasmesso all’equipaggio.

Burbank è attualmente il comandante della spedizione 30 a bordo della ISS. Con la Stazione Spaziale completamente assemblata, la ricerca viene condotta sul modulo americano Laboratorio Destiny, sul Modulo di Ricerca Columbus dell’Agenzia Spaziale Europea e sul Modulo di Ricerca Giapponese dell’Agenzia di Esplorazione Aerospaziale del Giappone (Kibo).

Per maggiori informazioni: http://www.nasa.gov/mission_pages/station/main/index.html

Image above: Pictured on the front row are NASA astronaut Dan Burbank, commander; and Russian cosmonaut Oleg Kononenko, flight engineer. Pictured from the left (back row) are Russian cosmonauts Anton Shkaplerov and Anatoly Ivanishin; along with European Space Agency astronaut Andre Kuipers and NASA astronaut Don Pettit, all flight engineers. Photo credit: NASA and International Space Station partner.

L’immagine qui sopra ritrae l’equipaggio della Expedition 30. In piedi, nella parte centrale, l’astronauta della NASA Dan Burbank, comandante della spedizione 30, e il cosmonauta russo Oleg Kononenko, ingegnere di volo. Seduti, da sinistra: il cosmonauta russo Anton Shkaplerov e Anatoly Ivanishin, insieme all’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) Andre Kuipers e l’astronauta della NASA Don Pettit, tutti ingegneri di volo.
Photo Credit: NASA e i patner della Stazione Spaziale Internazionale.

Roger and Sabrina

~ di Sabrina su 5 dicembre 2011.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: