Leonardo da Vinci su Marte insieme al rover Curiosity

Credit: Pat Corkery, United Launch Alliance /NASA.

Grazie ad un razzo United Launch Alliance Atlas V il rover Curiosity con il Mars Science Laboratory (MSL) è pronto sulla rampa di lancio sulllo Space Launch Complex 41-A per la sua misisone verso Marte. La finestra di lancio è compresa tra le 7.02 e le 8.45 PST (10.02-11.45 EST), ossia tra le 16.02 e le 17.45 ora italiana, mentre il periodo del lancio si estende fino al 18 dicembre 2011. 58 metri di altezza il vettore Atlas V custodisce nella sua sommità Curiosity e il lander che lo deve accompagnare fino al suolo.

Il lander è un mezzo fornito di piccoli razzi che poserà dolcemente il rover al suolo, aprirà un paracadute per rallentare la discesa, anche se la forza di gravità marziana è inferiore a quella terrestre. L’atmosfera marziana, però, è molto rarefatta e il paracadute frena molto meno rispetto a quando succede qui sulla Terra. Per questo motivo, dopo il paracadute, si aprirà un lander abbastanza simile come estetica a quello che è stato utilizzato durante le missioni lunari, e grazie ai quattro motori permetterà di posare dolcemente Curiosity dolcemente sul suolo marziano.

MSL è il rover più avanzato che sia mai atterrato su un altro pianeta. Chiamato Curiosity, Curiosità in italiano, l’atterraggio su Marte è previsto per il prossimo agosto 2012 su cratere Gale, e la prima missione di MSL durerà un anno marziano, poco meno di due anni terrestri. I ricercatori utilizzeranno tutti gli strumenti a bordo del rover marziano per studiare se la regione dove è avvenuto l’atterraggio ha le condizioni ambientali favorevoli per permettere la formazione di vita a livello di microbi.

Oggi 26 novembre la copertura televisiva della NASA avrà inizio alle 4.30 PST (7.30 EST), ossia alle 13.30 ora italiana e la trasmissione in diretta del lancio sarà trasmessa su tutti i canali televisivi della NASA. Per informazioni, aggiornamenti, potete visitare il sito della NASA Television su: http://www.nasa.gov/ntv . In streaming lo potete trovare su: http://www.ustream.tv/nasajpl .

Questa è una rappresentazione artistica del rover Curiosity mentre usa la sua strumentazione, chiamata ChemCam o Chemestry Camera, per studiare la chimica del suolo marziano e per analizzare la composizione della sua superficie.

ChemCam invia impulsi laser in un preciso target e osserva la scintilla che si produce con un telescopio e uno spettrometro per identificare gli elementi chimici. Il laser è in realtà ad una lunghezza infrarossa “invisibile” ad occhio umano, ma qui è stata resa visibile come fascio rosso per scopi illustrativi.

A bordo, un ritratto del grande genio italiano, Leonardo da Vinci e una copia del suo “Codice del Volo”. Questo è stato reso possibile grazie ad una collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Italiana il TGR Leonardo della RAI e approvata dal Jet Propulsion Laboratory della NASA di Pasadena. L’idea di far volare Leonardo da Vinci verso Marte a bordo di Curiosity è nata proprio nel corso di una puntata del TGR Leonardo organizzata presso la  Biblioteca Reale di Torino alla quale aveva partecipato anche il Direttore del JPL, Charles Elachi. Grazie alla richiesta dell’Agenzia Spaziale Italiana al JPL è stato possibile portare Leonardo su Marte.

Il Direttore della JPL, Charles Elachi, ha affermato che Leonardo “ha gettato le basi per capire il volo degli uccelli e ha contribuito a capire come volano gli aerei. Ogni volta che prendiamo un aereo dovremmo pensare a lui”.


Il Codice del Volo di Leonardo da Vinci. Disponibile su Ansa.it.

Come i precedenti rover, Spirit e Opportunity, Curiosity cercherà tracce di acqua ma i suoi compiti sono altri: il monitoraggio del clima e della radioattività del suolo marziano.

Facendo un po’ di stime, il viaggio dovrebbe essere lungo 127 milioni di chilometri e terminerà su Marte il prossimo 6 agosto 2012 alle 7.30 ora italiana. L’atterraggio è uno dei momenti critici della missione e per questo motivo a bordo c’è pure una camera fotografica speciale che invierà a terra delle immagini della disceca come si osservano dal rover marziano.
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA è una divisione del California Institute of Technology, a Pasadena e gestisce il Progetto Mars Science Laboratory per il Science Mission Directorate della NASA, a Washington e ha progettato e costruito lo stesso Curiosity.

Per ulteriori informazioni si visiti il sito della NASA dedicato a Curiosity su: http://mars.jpl.nasa.gov/msl/

Fonte: Curiosity at Work in Mars: http://www.nasa.gov/mission_pages/msl/multimedia/pia14760.html

Mars Science Laboratory on the Pad: http://www.nasa.gov/mission_pages/msl/multimedia/mslrollout20111125.html

NASA: http://www.nasa.gov/mission_pages/msl/news/milestones.html

Sonda Curiosity, oggi Leonardo parte per Marte: http://geektv.info/news/digital-life/sonda-curiosity-leonardo-marte/

Tutte le immagini della missione prima del lancio di Curiosity: http://www.nasa.gov/mission_pages/msl/multimedia/gallery/gallery-index.html

Ansa.it: http://www.ansa.it/ ; per le immagini relative al Codice di Leonardo da Vinci: http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/spazioastro/2011/11/23/visualizza_new.html_14873961.html

Il Cratere Gale: http://www.nasa.gov/mission_pages/msl/multimedia/gallery/pia14295-anno.html

Sabrina

~ di Sabrina su 26 novembre 2011.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: